«

»

Apr 01

Come ci influenzano le Nuove Tecnologie e il “Coding”

 

I Sabati del C .T.S.

 

a cura del Prof. Renato Ceccon

nativi digitali neonatiche giocano con un laptop

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

E’ iniziato sabato mattina  scorso , presso l’Istituto IIS Luzzatti di Mestre il ciclo di conferenze “ I sabati del C.T.S ”   con l’interessante presentazione della Dott.ssa Ludovica Genovese rispetto alle influenze che le Nuove Tecnologie (I.C.T. Information Communication Technology)  determinano nel modo di pensare, agire e apprendere della popolazione con particolare riferimento ad una certa parte della popolazione : quella in età evolutiva.

Viviamo in mondo sempre più dipendente dall’elettronica che si avvale della programmazione, dalle case intelligenti alle auto che parcheggiano e guidano da sole:   è il “coding” che permette tutto ciò ed  è il codice che consente agli elettrodomestici di funzionare in modo intelligente,  è la domotica che integra tali strumenti  i quali possono  dialogare tra loro se interconnessi ad internet , così le nostre case, la nostra vita è e sarà sempre  più, regolata e facilitata da strumenti che funzionano in base al codice, solo che la maggior parte di noi non se ne rende conto.

Ci ha spiegato la Dott.ssa che i “nativi digitali” cioè le nuove generazioni , le quali nascono e vivono in un mondo sempre più digitale e connesso, spesso perdono il senso di quello che fanno, il perché passano le ore davanti ad uno schermo, sia che utilizzino il pc per navigare tra le pagine web, o sui social network o che non riescano a smettere di usare le Apps del  proprio smartphone  neanche a scuola.

Manca loro la consapevolezza dell’utilizzo del mezzo che da strumento per raggiungere un obiettivo diventa invece  il fine ultimo e la  mancanza di consapevolezza è la condizione che porta a disfunzioni più o meno gravi  o a vere e proprie patologie.

Ecco allora che da più parti, dall’autorevole Presidente degli Stati Uniti, Barak Obana ai pedagogisti più avanzati  si invoca il generale insegnamento del coding sin dalla scuola primaria, come mezzo per acquisire non solo il pensiero logico-matematico ma anche e soprattutto la consapevolezza nell’ uso degli strumenti informatici.

scratch gattino

Il prof. Flavio Genovese ha poi introdotto Scratch, un modo per imparare la programmazione giocando, adatto anche ai più piccoli ma non solo, dove si può gestire un simpatico “Sprite” dalle sembianze  di gattino con l’utilizzo di “blocchi” simili ai mattoni del Lego i quali  ne determinano la programmazione. I presenti poi hanno potuto provare di persona  l’affascinante mondo di Scratch e del coding.

l'ambiente per il coding scratch

Le conferenze “I sabati del C.T.S.”

” 28 MARZO 2015
IL CODING NELLA DIDATTICA
Dott.ssa Ludovica Genovese
Prof. Flavio Genovese

11 APRILE 2015
CAPOVOLGERE I BES
Dott.ssa Ludovica Genovese
Prof. Flavio Genovese

18 APRILE 2015
DOCENTI 2.0
Prof. Renato Ceccon

Alcuni riferimenti:

http://studio.code.org/

https://scratch.mit.edu/

www.msn.unifi.it/event/il_laboratorio-coding-and-scratch-family-3/

Scarica la presentazione della Dott.ssa Ludovica Genovese :nativi digitali